SFONDO-PLT-IFA


FANGHI ATTIVI AD OSSIDAZIONE TOTALE (polietilene) 


Definizione e finalità 
 
Gli impianti a fanghi attivi ad ossidazione totale sfruttano il trattamento biologico aerobico a biomassa sospesa per separare in un sedimentatore secondario l’effluente chiarificato dalla biomassa estratta sotto forma di fango attivo ossidato e stabilizzato.

 Caratteristiche 
 
Gli impianti a fanghi attivi ad ossidazione totale sono costituiti da una serie di trattamenti volti alla rimozione degli inquinanti presenti nelle acque di scarico dei reflui di civile abitazione ed assimilabili. L’impianto del tipo a schema semplificato è costituito da:
- un comparto di aerazione;
- un comparto di sedimentazione e clorazione;
- un sistema di aerazione, miscelazione e ricircolo fanghi dalla sedimentazione all’aerazione.

FANGHI ATTIVI (polietilene)  

(Cod. IFA-L) 


 DisIFA-L1
 
Mod.  e u DNmax VO VC
A.E.  (cm)  (cm)  (cm)  (cm) (cm) (mm) (lt) (lt)
125  125  95  73 70 125 910 220
125  125  117  95 92 125 1.350 330
125  125  161  140 137 125 1.600 400
12  180  180  136  110 107 125 2.200 550
14  180  180  157  129 126 125 2.600 650
16  180  180  178  151 148 140 3.000 750
18  180  180  199  172 170 140 3.600 900
20  180  180  220  193 191 140 4.000 1000
 
Dimensionamento e Specifiche Tecniche 
 
Gli impianti a fanghi attivi ad ossidazione totale sono costituiti da una vasca in POLIETILENE ad alta densità rotostampato con all’interno un cilindro di sedimentazione. Gli impianti sono stati dimensionati considerando: Dotazione idrica unitaria 250 l/AE; Carico organico specifico 60 gr/AE; Rapporto BOD5:N:P=100:5:1. Il refluo in uscita rispetta quanto previsto dalla deliberazione delle regione Emilia Romagna 1053/2003 - INDIRIZZI PER L'APPLICAZIONE DEL Dlgs 11 MAGGIO 1999 N. 152 COME MODIFICATO DAL Dlgs 18 AGOSTO 2000 N. 258 IN MATERIA DI TUTELA DELLE ACQUE DALL'INQUINAMENTO.

Joomla Template by Joomla51.com